Chiesa " San Costantino il Grande" San Costantino Albanese

Gemellaggi solidali

Gemellaggi Solidali è il progetto con il quale l’Ufficio Nazionale per la Pastorale della Famiglia della Conferenza Episcopale Italiana, Caritas Italiana, il Forum delle Associazioni Familiari e Caritas Hellas stanno provando a realizzare la proposta di Papa Benedetto XVI e a dare concretezza all’appello di Papa Francesco. Alla base del progetto la costruzione di una grande rete di solidarietà e di condivisione, attraverso la quale mettere in collegamento diocesi, parrocchie, associazioni e famiglie italiane con diocesi, parrocchie, associazioni e famiglie greche. L’incontro di due comunità cristiane chiamate a realizzare Gemellaggi Solidali, a dare vita a nuove esperienze di fraternità e di condivisione attraverso le quali andare “insieme oltre la crisi”. Perché la crisi è certamente comune, colpisce oggi anche le famiglie italiane, ma quello che è accaduto in questi ultimi anni in Grecia non ha paragoni e ha il benefico potere di imporre alle nostre comunità una riflessione sulla necessità di provare a condividere qualcosa anche quando ci si considera in crisi, in difficoltà, senza più risorse da donare. La Grecia sta vivendo la più pesante crisi economica e sociale del secondo dopoguerra: la disoccupazione generale è superiore al 27%, i giovani senza lavoro sono più della metà, 3 milioni e 400 mila greci (in pratica uno su quattro) vivono al disotto della soglia di povertà o in condizioni di esclusione sociale, circa 440 mila bambini in età scolare (il 20,1% del totale) soffrono di malnutrizione.
E in questa Grecia in crisi la comunità cattolica ha sperimentato la durezza dell’essere “minoranza”, chiesa straniera in un Paese nel quale la Chiesa Ortodossa è considerata chiesa “prevalente” dalla stessa Costituzione ellenica. Su meno di 11 milioni di abitanti i greci cattolici sono circa 50 mila (lo 0,5% della popolazione), ai quali vanno aggiunti i circa 200 mila cattolici stranieri immigrati. Una comunità ecclesiale minoritaria e multietnica che corrisponde, da un punto di vista numerico, a quella di un quartiere di una grande città italiana, ma che è divisa tra otto diocesi e un vicariato apostolico.

In questo difficile contesto economico, sociale ed ecclesiale assumono grande valore i Gemellaggi Solidali che, mese dopo mese, stanno prendendo vita tra Diocesi Italiane e Diocesi Greche. Gemellaggi costruiti sulla realizzazione di azioni solidali diverse, alle quali possono contribuire singole famigliegruppi parrocchialiCaritas diocesaneassociazioni familiari e di volontariato: partecipazione a campi di volontariato, animazione di reti familiari, formazione di volontari e operatori sociali, sviluppo di fondi di microcredito, realizzazione di attività generatrici di reddito, attivazione di borse di studio e di borse lavoro, promozione di percorsi inediti di turismo ecclesiale e solidale. Proposte concrete per rispondere ad una domanda semplice ma mai banale: “Che cosa possiamo fare noi?”.

Diocesi di Lungro

Gemellata con le Diocesi di Atene e di Tinos

 

 

Attività previste

Sostegno al progetto Elpis II, aiuti alimentari e promozione di centri di ascolto

Formazione per i volontari Caritas di Atene

Percorso formativo per operatori Centri di ascolto dell’ Esarcato Bizantino di Atene e della parrocchia di Nea Macri

Esperienze di volontariato in Grecia per giovani e adulti (centro rifugiati, casa Neos Kosmos, casa di riposo per anziani, casa di Nea Macri per ragazzi autistici)

Percorso formativo per gruppo di Pastorale della famiglia

Allestimento di un ambulatorio medico nel “centro per la famiglia” di Neos Kosmos

Promozione di esperienze di turismo solidale con le scuole

Realizzazione di attività di Grest a Tinos

Animazione alla Colonia estiva di Zante

Indirizzo

Corso Skanderbeg 54

 87010 Lungro ( Cs)

Links utili